Iscriviti alla newsletter, riceverai 2 eBook
1. Miracle Noodle per il tuo benessere
2. 5 cibi che UCCIDONO il grasso Rispettiamo la tua Privacy

SPEDIZIONE GRATUITA SU TUTTI GLI ORDINI! CONSEGNA IN 24/48 ORE
RSS

Messaggio di "2018" settembre

I 5 Livelli di Zucchero

Da: Dott. Jonathan Carp

Pubblicato in MiracleNoodle Blog

Sappiamo tutti che dobbiamo rinunciare allo zucchero; eppure rimane una delle voglie più difficili da controllare. 

Se avete letto i miei blog recenti, in particolare I 5 livelli di resistenza che incontriamo all'inizio di una dieta, noterete che considero sempre cinque livelli per valutare concetti di salute, dieta o fitness: fisico, emotivo, intellettuale, spirituale e sociale. Sapre come funzionano questi livelli rende più facili i nostri cambiamenti verso abitudini più salutari.

Parlerò dello zucchero partendo da questi cinque livelli con l'aggiunta di una prospettiva morale. Abbiamo tutti una vita fisica, una vita emotiva, una vita intellettuale, una vita spirituale e una vita sociale. Come possiamo metterli in relazione con lo zucchero? Comprendendoli da tutti questi diversi livelli, miglioreremo nel riuscire a mangiare meno zucchero.

Cos'è lo zucchero?

Lo zucchero è un carboidrato ed il nostro corpo lo usa per produrre energia. Quando pensiamo allo zucchero, lo associamo subito allo zucchero da tavola. Ma ci sono in realtà diversi tipi di zuccheri: fruttosio, lo zucchero trovato nella frutta; saccarosio, che è il tuo zucchero da tavola derivato dalla canna da zucchero o dalle barbabietole da zucchero; lattosio o zucchero del latte, maltosio; trovato in alimenti e bevande maltati; e galattosio, che puoi trovare nel latte e nello yogurt.

Gli esseri umani amano lo zucchero. Il nostro DNA è programmato ad amare lo zucchero,il sale ed i grassi in quanto questi erano importanti per la sopravvivenza in tempi primitivi. Mi concentrerò sui lati positivi e negativi associati a questo desiderio di dolcezza, in particolare in che modo influisce sulle nostre vite e sulle decisioni che prendiamo.

1. Livello fisico dello zucchero

Se mangi carboidrati e zucchero, il livello di zucchero nel sangue aumenta. Il tuo corpo rilascia insulina, che permettere allo zucchero di entrare nelle tue cellule per essere usato come energia. Poi abbiamo anche un meccanismo di immagazzinamento nel nostro corpo chiamato glicogeno , che immagazzina alcuni zuccheri per un uso futuro nel fegato e nei muscoli.

Se lo zucchero viene consumato senza fibre e fitonutrienti, è quasi sempre dannoso. L'unica eccezione è quando il tuo corpo è sottoposto ad attività fisica intensa come ad esempio una maratona in cui il tuo corpo avrà bisogno di zucchero e lo consumerà immediatamente.

Ad un certo punto, quando le persone sviluppano la sindrome metabolica, i loro corpi diventano incapaci di gestire lo zucchero nel modo in cui erano abituati. Una delle cose su cui vogliamo concentrarci quando iniziamo a pensare allo zucchero, lasciando da parte il problema della malattia metabolica, è come il tuo corpo reagisce allo zucchero in presenza di altri alimenti.

Ad esempio, quando i succhi di frutta hanno molti fitonutrienti come il succo di melograno ed il succo di more, e poi lo si confronta con il succo di mela, c'è una diversa risposta di zucchero nel sangue. Dovremmo anche renderci conto che quando lo zucchero è combinato con grasso o fibra, modificherà anche l'effetto sul tuo corpo. Ciò significa che i frutti interi sono sempre migliori dei succhi di frutta, se hai intenzione di consumare il succo assicurati che siano succhi nutrienti come il melograno o la mora.

Se hai qualche problema metabolico e hai a che fare con le prime fasi del diabete, allora devi cercare di evitare lo zucchero il più possibile. Dal punto di vista fisico, lo zucchero invecchia il tuo corpo. Quando il livello di zucchero nel sangue sale e scende rapidamente, il corpo invecchia molto più velocemente; questo perché i picchi di zucchero nel sangue lo fanno aggregare alle proteine e questo danneggia la loro funzione. .

Con il passare del tempo, questo potrebbe ad esempio può far invecchiare i muscoli più velocemente, rendendoli meno flessibili. I picchi di zucchero cronici possono anche danneggiare i piccoli vasi sanguigni nella retina influenzando la qualità della vista.

Lo zucchero ti invecchia

Oltre al fatto che spesso non siamo attivi quando mangiamo degli zuccheri, ci sarà un'eccedenza di energia che sarà immagazzinata nel grasso corporeo. Alcuni tipi di zuccheri producono più grassi di altri. Ad esempio, se si consuma fruttosio in maniera eccessiva, soprattutto se non si fa molta attività fisica, il fegato lo trasforma in grasso quasi istantaneamente.

Dobbiamo fare attenzione al fruttosio, che si trova nella frutta, soprattutto se abbiamo problemi di valori alti di zucchero nel sangue. Per le persone che non hanno problemi di zucchero nel sangue e stanno mangiando frutta ricca di nutrienti con moderazione, in genere non è un problema ma un beneficio.

Nella pelle, quando questi zuccheri sono legati alle proteine, in realtà fa sì che il collagene, un tipo di proteina nella pelle, si trasformi in un diverso tipo di collagene con diversa elasticità. Questo significa avere più rughe.

Mantenere costante la glicemia aiuta effettivamente a rallentare l'invecchiamento. Aumenterà la qualità della tua pelle, facendoti apparire più giovane. Pensa a cosa sta facendo ai vasi sanguigni nel tuo corpo e nei tuoi muscoli. Da un punto di vista fisico, questo picco di zucchero è qualcosa da evitare assolutamente.

Emoglobina Glicata

Dobbiamo sempre stabilire se abbiamo o meno problemi di zucchero nel sangue. Il test più facilmente disponibile per sapere questo è l' Emoglobina Glicata HbA1c  che misura lo zucchero legato alle proteine. Misura la quantità di quella nei globuli rossi. e più alto è il livello, più alto è il livello medio di zucchero nel sangue.

Penso che tutti, indipendentemente dal fatto che pensino di avere o meno problemi di zucchero nel sangue, dovrebbero controllare l'emoglobina HbA1c. Se la tua emoglobina HbA1c è alta, significa che stai invecchiando più velocemente.

Dolcificanti artificiali

Presta attenzione ai dolcificanti artificiali. Oltre a influenzare il microbioma intestinale, gli studi hanno dimostrato che questi modificano i batteri nell' intestino e possono avere tutta una serie di effetti, uno dei quali è il peso corporeo. Hanno anche dimostrato di aumentare l'appetito, che può rendere più difficile attenersi alla dieta o evitare i dolci. È come spararsi ai piedi; pensi di evitare le calorie, ma in realtà stai influenzando il tuo microbioma intestinale ad aumentare le tue voglie.

Il palato è come un termostato che può essere impostato su un livello più alto per apprezzare la dolcezza. Una volta impostato su un livello elevato, avrai bisogno più dolcezza per soddisfare le tue voglie di dolci.

Ovviamente, c'è una differenza di piacere tra mangiare una torta al cioccolato a sette strati e una tazza di mirtilli. Considera che il tuo palato in 2/3 settimane si abituerà a riapprezzare il dolce naturale.arriverai ad apprezzare una tazza di mirtilli come una torta al cioccolato, ma senza avere sensi di colpa. So che potrebbe sembrare difficile da credere ma l'ho visto in migliaia di pazienti dal 2000.

La Stevia e l'eritritolo sono ok, ma la stessa cosa vale per il recupero della sensibilità del palato, quindi quando ti concedi questi dolcificanti, fallo con moderazione.

2. Livello emozionale dello zucchero.

Quando mangiamo zucchero questo attiva i centri del piacere del nostro cervello. ogni volta in cui mangiamo un dolce riceviamo un genuino conforto e soddisfazione emotiva.

Il consumo di zucchero basato sulle nostre emozioni ci fa provare piacere a livello fisiologico.

Alcuni dessert e dolci sono associati con i ricordi di eventi piacevoli che ci sono accaduti in passato. Ad esempio ci potrebbero ricordare le nostre madri che ci cuocevano la torta di mele o di quando festeggiavamo. Ancoriamo la risposta fisiologica piacevole a un episodio avvenuto passato.

Arrivare alla radice delle motivazioni che ci fanno consumare zucchero ci aiuta a diventare più razionali nel prendere la decisione di mangiare dolci. Oltre al comfort e al piacere, ci sono anche altre emozioni collegate al consumo di zucchero: l'ansia o lo stress. 

3. Livello intellettuale dello zucchero.

La componente intellettuale dello zucchero è la consapevolezza di ciò che accade al tuo corpo quando stai mangiando zucchero. Tieni presente il processo di invecchiamento che si verifica quando si mangia zucchero e anche il danno metabolico che può causare.

Anche se non fornisce tutta la forza di cui hai bisogno per evitare lo zucchero completamente, la decisione di evitare lo zucchero diventa più forte quando questa comprensione intellettuale di ciò che fa lo zucchero al corpo è collegata ad altri livelli: fisico, emotivo, intellettuale e spirituale.

4. Livello spirituale dello zucchero.

Le religioni abramitiche come l'ebraismo, l'islam e il cristianesimo hanno la convinzione che il corpo non è il nostro. Ci viene dato questo corpo ed è di proprietà di Dio. Di conseguenza, dovremmo considerarlo come un sacro ricettacolo per l'anima santa che è dentro di noi.

Possiamo guardare i nostri corpi da questa prospettiva, ovvero che siamo molto di più del corpo fisico. Abbiamo questo corpo miracoloso e ancora più preziosa è l'anima che è dentro. Ci viene dato questo corpo per questa vita e dobbiamo trattarlo in un modo che riconosca questa anima santa che risiede dentro di noi, che non deve essere contaminata dal mondo esterno. È sempre prezioso e sempre puro, racchiuso in questa carne e sangue di cui dobbiamo prenderci cura.

Abbiamo un obbligo spirituale nel prenderci cura del nostro corpo nel miglior modo possibile evitando gli zuccheri che sicuramente lo danneggiano.

5. Livello sociale dello zucchero.

Nelle interazioni sociali, siamo spinti generalmente a mangiare male. Il più delle volte ci viene però sempre data la possibilità di scegliere ad esempio tra il piatto sano e quello malsano.

Se riportiamo tutto ad una scelta binaria sarà più facile prendere una decisione: perchè si e perchè no. In un contesto sociale, intraprendi la scelta salutare e mantieni questa strada. Una volta che hai fatto la tua scelta, segui questa scelta. Ogni volta che fai una scelta acquisisci forza e la scelta successiva diventa più facile. Evitare la torta e il cibo malsano era per me difficile, ma per anni ho imparato a dire no, ed ora non è più una scelta.

6. C'è anche una prospettiva morale.  

Renditi conto che le aziende alimentari e le società di marketing e persino a volte le persone intorno a te sfruttano la tua naturale debolezza per lo zucchero e questo è moralmente discutibile.

Abbiamo trattato i livelli fisici, intellettuali, emotivi, spirituali e sociali dello zucchero più gli aspetti morali. Questi livelli funzionano come una corda: più forte è il filo della corda, più le tue decisioni saranno raffozate. 

Per la tua salute

Dott. Jonathan Carp